Ben Swildens

Ben Swildens, nato nel 1938, è un designer di origine olandese. Costretto a cambiare paese sin da piccolo a causa della professione del padre, architetto, lo segue in particolare in Marocco dove, alla scuola americana di Tangeri, imparerà l’arabo e lo spagnolo, imitando il padre attraverso il disegno. Dopo un passaggio al Politecnico in Svizzera, Ben Swildens si iscrive all’Ecole Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi dove si diplomerà nel 1961. Inizia a lavorare per i suoi professori, grandi artigiani creativi dell’epoca, ma anche per aziende private. A partire dal 1962 e fino al 1969, collabora con il maestro vetraio e decoratore francese Max Ingrand, a numerosi progetti come la sede sociale di EDF o Peugeot, l’aeroporto di Lima, il Parlamento di Beirut o ancora il Musée de Genève. Lo stesso Max Ingrand spingerà Ben Swildens a occuparsi di industrial design. Così, con il cognato Bernard Cohen – futuro fondatore della boutique parigina Merci – Ben Swildens lancia Point, società che produce e vende i mobili da lui disegnati. I due erano sposati con due delle sorelle Goutal, che avevano creato il marchio BonBon, e da questo bel connubio nascerà, nel 1972, il marchio Bonpoint, di cui Ben Swildens progetta i primi negozi in Francia e negli Stati Uniti. Infine, nel 1985, crea Ben Swildens Design Architecture, concentrandosi sulle abitazioni individuali. Pur rimanendo architetto e designer, dal 2010 Ben Swildens si dedica alla scultura.

Iscriviti alla newsletter

Resta sempre aggiornato sui
prodotti, le novità e gli eventi.

Trova un negozio

Trova il negozio
più vicino a te.